Cos'è il ciclo di vita dell'attività Android?

Quando un utente naviga nell'app, le istanze di Activity nella tua app passano attraverso diverse fasi del loro ciclo di vita. In questo articolo parlerò delle fasi del ciclo di vita dell'attività Android.

Android è il sistema operativo open source che è utile per molte attività. Quando avvii o apri il tuo file , subirà vari stati e questo viene chiamato Android Activity Life Cycle.

Gli argomenti seguenti sono trattati in questo articolo:





Iniziamo!

Introduzione ad Android

Android è un sistema operativo open source basato su Linux con estensione interfaccia per dispositivi mobili come smartphone (dispositivi touch screen che supportano il sistema operativo Android).



Android - Ciclo di vita dell Si compone di più APIper supportare servizi basati sulla posizione come il GPS. Ancheha un ampio supporto per il controllo hardware multimediale per eseguire la riproduzione o la registrazione utilizzando la fotocamera e il microfono. Supporta il multi-tasking, possiamo passare da una finestra di attività all'altra e più applicazioni possono essere eseguite contemporaneamente. Dà la possibilità di riutilizzare i componenti dell'applicazione e la sostituzione delle applicazioni native.

Con questo, andiamo oltre e sappiamo qual è il ciclo di vita dell'attività di Android.

Cos'è il ciclo di vita dell'attività Android?

Quando un utente naviga nell'app, Attività istanze nella tua app passano attraverso diverse fasi del loro ciclo di vita. La classe Activity fornisce una serie di callback che consentono all'attività di sapere che uno stato è cambiato: che il sistema sta creando, arrestando o riprendendo un'attività o distruggendo il processo in cui risiede l'attività.



Ora conosciamo il ciclo di vita dell'attività Android in modo più dettagliato con l'aiuto dei metodi e dei callback del ciclo di vita.

Metodi del ciclo di vita e callback

In generale, il ciclo di vita dell'attività ha sette metodi di callback:

  1. onCreate ()
  2. onStart ()
  3. onResume ()
  4. onPause ()
  5. onStop ()
  6. onRestart ()
  7. onDestroy ()

Ora entriamo nei dettagli dei metodi e dei callback del ciclo di vita dell'attività Android. Dai un'occhiata alla figura sottostante per comprendere il ciclo di vita.

È necessario essere consapevoli che un programma parte da una funzione main () in diversi linguaggi di programmazione. Allo stesso modo, Android avvia il programma all'interno di un'attività con una chiamata a onCreate () metodo di callback. Esiste una sequenza di metodi di callback che avvia un'attività e quindi abbatte in diversi metodi mostrati nel diagramma del ciclo di vita dell'attività sopra:

1. onCreate () :In questo stato, l'attività viene creata.

2. onStart (): Questo metodo di callback viene chiamato quando l'attività diventa visibile all'utente.

3. onResume () :L'attività è in primo piano e l'utente può interagire con essa.

tipi di operatori in javascript

4. onPause () :L'attività è parzialmente oscurata da un'altra attività. Un'altra attività che è in primo piano è semitrasparente.

5. onStop () :L'attività è completamente nascosta e non visibile all'utente.

6. onRestart (): Dallo stato Interrotto, l'attività torna per interagire con l'utente oppure termina l'esecuzione e scompare. Se l'attività ritorna, il sistema invocaonRestart ()

7. onDestroy (): L'attività viene distrutta e rimossa dalla memoria.

Quindi questi sono i vari metodi del ciclo di vita dell'attività. Ora vediamo le situazioni in cui si verificheranno i metodi e gli stati del ciclo di vita.

  • Quando apri l'app, passerà attraverso gli stati seguenti:

onCreate () -> onStart () -> onResume ()

  • Quando premi il pulsante Indietro e esci dall'app

    onPaused () -> onStop () -> onDestory ()

  • Quando premi il pulsante Home

    onPaused () -> onStop ()

  • Dopo aver premuto il pulsante Home, di nuovo quando apri l'app da un elenco di attività recenti

    onRestart () -> onStart () -> onResume ()

  • Dopo aver chiuso la finestra di dialogo o il pulsante Indietro dalla finestra di dialogo

    onResume ()

  • Se un telefono squilla e l'utente sta utilizzando l'app

    onPause () -> onResume ()

    cos'è il compilatore jit in java
  • Al termine della chiamata

    onResume ()

  • Quando lo schermo del telefono è spento

    onPaused () -> onStop ()

  • Quando lo schermo del telefono viene riattivato

    onRestart () -> onStart () -> onResume ()

Quindi queste sono alcune delle situazioni in cui la tua app attraversa vari stati. Ora vediamo come implementarlo con l'aiuto di un esempio di seguito.

Demo: implementa il ciclo di vita delle attività

Passo 1: Per prima cosa devi creare una semplice app Android utilizzando entrambi o Linguaggio di programmazione Kotlin . In questa demo, sto usando il linguaggio di programmazione Kotlin perché Kotlin ha un numero inferiore di righe di codice rispetto a Java. Se desideri sapere come creare un'app Android utilizzando Java, fai riferimento a . Inoltre, se desideri creare un'applicazione Android utilizzando Kotlin, consulta questo articolo su .

Passo 2: Dopo aver creato la tua app, devi configurare il tuo MainActivity.kt classe file e sovrascrivere i metodi di callback. Diamo un'occhiata al codice seguente per capirlo in modo più ampio.

pacchetto com.example.activitycycle import androidx.appcompat.app.AppCompatActivity import android.os.Bundle import android.util.Log import android.widget.Toast class MainActivity: AppCompatActivity () {override fun onCreate (savedInstanceState: Bundle?) {super .onCreate (savedInstanceState) setContentView (R.layout.activity_main) print ('*** App state: OnCreate *** n') Toast.makeText (getApplicationContext (), 'App state: OnCreate', Toast.LENGTH_LONG) .show ()} sovrascrive fun onStart () {super.onStart () print ('*** Stato app: OnStart *** n') Toast.makeText (getApplicationContext (), 'Stato app: OnStart', Toast.LENGTH_LONG). show ()} sovrascrive fun onResume () {super.onResume () print ('*** Stato app: OnResume *** n') Toast.makeText (getApplicationContext (), 'Stato app: OnResume', Toast.LENGTH_LONG) .show ()} sovrascrive fun onStop () {super.onStop () print ('*** App state: OnStop *** n') Toast.makeText (getApplicationContext (), 'App state: OnStop', Toast.LENGTH_LONG ) .show ()} sovrascrive fun onPause () {super.onPause () print ('*** App state: OnPause *** n ') Toast.makeText (getApplicationContext (),' App state: OnPause ', Toast.LENGTH_LONG) .show ()} sovrascrive fun onRestart () {super.onRestart () print (' *** Stato app: OnReStart *** n ') Toast.makeText (getApplicationContext (),' Stato app: OnRestart ', Toast.LENGTH_LONG) .show ()} sovrascrive fun onDestroy () {super.onDestroy () print (' ** * Stato app: OnDestroy *** n ') Toast.makeText (getApplicationContext (),' Stato app: OnDestroy ', Toast.LENGTH_LONG) .show ()}}

Fondamentalmente, nell'esempio precedente, sovrascrivo tutti i metodi e stampo gli stati. Inoltre, ho usatoToast.makeText (), per visualizzare i metodi del ciclo di vita nell'app stessa. Ogni volta che l'applicazione passa attraverso vari stati, richiama e visualizza i metodi nell'app stessa. È così che funziona il ciclo di vita dell'attività di Android. Se desideri conoscere i fondamenti di Android, consulta questo articolo su .

Questo ci porta alla fine di questo articolo sul ciclo di vita dell'attività Android.Spero che tu sia chiaro con tutto ciò che è stato condiviso con te in questo articolo.

Ora che hai seguito il nostro tutorial Android di Kotlin, puoi dare un'occhiata a Edureka Hai domande per noi? Per favore, menzionalo nei commenti della sezione del blog 'Ciclo di vita dell'attività Android' e ti ricontatteremo.