Tableau Dashboard: ridefinizione della visualizzazione dei dati

Questo blog rivela come funziona Tableau Dashboard con una demo che utilizza set di dati reali e aiuta a comprendere le visualizzazioni utilizzando Tableau Dashboards.

Più di 35.000 aziende in tutto il mondo hanno davvero trasformato il modo in cui scoprono informazioni dettagliate dai dati in loro possesso. Tutto grazie a Tableau Dashboard, che rende la visualizzazione dei dati flessibile, facile e scalabile. La necessità di sbloccare insight dai dati - in forme diverse da fonti diverse - è oggi un'esigenza fondamentale per qualsiasi azienda. Sebbene ci siano una varietà di strumenti di Business Intelligence che aiutano le aziende con visualizzazione dati , uno strumento in particolare ha dominato il posatoio dagli ultimi due anni. Con il suo approccio intuitivo e intuitivo alla visualizzazione dei dati, Tableau è oggi una scelta popolare per le organizzazioni, grandi e piccole.Le organizzazioni cercano professionisti con .Questo blog ti aiuterà a capire in che modo Tableau aiuta a scoprire informazioni preziose e in che modo le dashboard di Tableau ti consentono di trascinare e rilasciare elementi di dati per ottenere una comprensione approfondita del business, oltre alle capacità di prevedere e monitorare i progressi. Vediamo prima di tutto l'evoluzione di Tableau e perché è uno dei migliori strumenti di visualizzazione dei dati oggi sul mercato.

Con Tableau ora io e te possiamo interagire con i dati e vivere un'esperienza esplorativa. Non ti limiti più a presentare i dati, ma ottieni insight intelligenti che possono trasformare il corso della tua attività. Tableau ti consente di manipolare i dati, modificare i calcoli e cambiare gli scenari in tempo reale. In confronto a Eccellere , le tre grandi cose che differenziano Tableau sono:



  1. La capacità di creare dashboard interattivi
  2. La capacità di gestire dati illimitati
  3. La flessibilità di cambiare le origini dati in movimento

Al centro di Tableau si trovano i dashboard di Tableau. Con i dashboard di Tableau, puoi fondamentalmente trascinare e rilasciare elementi di visualizzazione, combinare componenti di dati e voilà, tutti quei dati sembrano improvvisamente avere un senso.

impostazione del percorso di classe in java

Tableau Dashboards: il cuore di Tableau

Ti fornirò un modo molto semplice per comprendere i componenti di Tableau. Tableau ha essenzialmente tre parti: il file foglio di lavoro , il pannello di controllo e il contenitori di layout . La dashboard di Tableau è la visualizzazione consolidata di tutti i fogli di lavoro. Ogni foglio di lavoro contiene visualizzazioni che fluiscono da diverse origini dati o diversi tipi di dati stessi. I contenitori di layout consentono di modificare le relazioni tra i componenti del dashboard (come grafici o grafici). Questi componenti possono essere disposti orizzontalmente o verticalmente. La parte più importante qui è la dashboard di Tableau, dove avviene la vera magia, ma può essere compresa quando hai creato più di un foglio di lavoro. Nella parte successiva del blog, cercherò di illustrare come creare un foglio di lavoro e una dashboard corrispondente. Ancora più importante, ha lo scopo di aiutarti a capire come utilizzare diversi tipi di visualizzazioni per sbloccare diversi approfondimenti.

Comprendere i dashboard di Tableau attraverso un caso d'uso

Il funzionamento di Tableau si comprende meglio attraverso un esempio in cui sono presenti diversi tipi di dati, ognuno dei quali ha il potenziale per rivelare preziose informazioni aziendali. Un caso d'uso ideale può essere quello di un ipermercato al dettaglio in cui è necessario ottenere informazioni dettagliate dai dati sulle vendite regionali, le transazioni dei singoli negozi, i segmenti di consumatori delle categorie di prodotti, i dati sulle vendite, i margini di sconto, i profitti e molti altri. L'azienda deve capire quale regione è più redditizia di altre, su quale segmento di clientela concentrarsi e su quali segmenti ridurre gli investimenti. Ciascuna di queste intuizioni richiede che i dati vengano elaborati in modo diverso, con l'obiettivo finale di essere quello del business produttività e redditività. Comprendiamo ora l'esatta natura delle informazioni che possiamo ottenere da diversi tipi di dati per il nostro superstore:

  1. Vendite complessive e prestazioni del superstore: il primo passo logico è farsi un'idea delle prestazioni del superstore nel tempo. Per questo, abbiamo bisogno di dati sulle vendite da diverse regioni su base trimestrale. Dobbiamo anche capire quale regione è più redditizia o in perdita rispetto ad altre regioni.
  2. Prestazioni dei diversi stati: avendo ottenuto approfondimenti regionali su profitti e perdite, possiamo creare una matrice di vendite e profitti a livello statale - matrice a 4 quadranti con vendite e profitto rispettivamente come assi X e Y, con il punto medio che è la tendenza centrale. Questi stati nei 4 quadranti possono essere mappati per comprendere diversi scenari. Ad esempio, le aziende possono decidere di investire di più in uno stato che ha minori vendite ma maggiori profitti. Un altro stato potrebbe finire per alzare una bandiera rossa se le vendite sono più alte ma i profitti stanno diminuendo.
  3. Prestazioni per diversi segmenti di clientela: è anche essenziale per l'azienda sapere quale segmento di clienti sta guidando vendite e profitti in diverse regioni. Ad esempio, un grafico a torta con una visualizzazione dei segmenti di clienti e delle vendite / profitti può aiutare l'azienda a formulare strategie future - quale segmento dovrebbe essere l'area di interesse principale, ad esempio il segmento dei consumatori B2B potrebbe generare il massimo profitto con un numero di vendite molto inferiore - chiaramente, c'è un'enorme opportunità per espandere il segmento B2B in questa particolare regione.
  4. Generazione di entrate per categoria: all'interno di regioni e segmenti di clienti specifici, possiamo ottenere dati su categorie di prodotti specifiche e su come si confrontano (in termini di vendite e profitti) tra loro. Se gli elettrodomestici da cucina stanno producendo profitti migliori rispetto alle attrezzature per la pulizia, è una visione preziosa che può influenzare i piani futuri.
  5. Previsione delle vendite: le vendite passate e l'andamento dei profitti nei trimestri aiuteranno a prevedere i valori per i prossimi trimestri del prossimo anno. Le aziende possono anche mappare i propri valori effettivi ai valori previsti per misurare l'impatto dai punti di azione di insight. Vediamo ora in dettaglio ciascuno di questi scenari. Sto usando la versione pubblica di Tableau. Il primo passaggio consiste nell'aprire un nuovo foglio di lavoro e connettersi al set di dati. Supponendo che i dati del nostro superstore siano in Excel, scegliamo lo stesso. Tableau rileva automaticamente i vari tipi di dati in Excel e li classifica in tipo di dati String, tipo di dati Data, tipo di dati booleano, tra gli altri.

tipi di dati del tableau dashboard

In questa fase, è importante comprendere due concetti: Dimensioni e Misure. Secondo Tableau, una misura è un campo che è una variabile dipendente, ovvero il suo valore è una funzione di una o più variabili. In parole più semplici, Tableau classifica qualsiasi campo contenente un valore numerico (quantitativo) come misura. Le informazioni qualitative e categoriali vengono automaticamente trattate come una dimensione. Capiamo questo con un semplice esempio. Supponiamo che le tue vendite annuali siano di $ 100 milioni, le vendite specifiche mappate a clienti, regione o negozio è la dimensione mentre $ 100 milioni è la misura.

Il passaggio successivo consiste nel comprendere i vari tipi di visualizzazioni in Tableau. Grafici a barre, grafici a riquadri, grafici di Pareto…. Apparentemente, esistono molti altri tipi di grafici nel mondo e la migliore notizia possibile che posso darti in questo momento è il fatto che Tableau non richiede che tu ne sappia nulla. Uno, Tableau è abbastanza intelligente da suggerire quale tipo di visualizzazione si adatta al tuo tipo di dati e due, ti consente di modificarlo manualmente se lo desideri. Per il nostro caso d'uso di superstore, se dovessimo setacciare i dati per i leader di profitto, ovvero per avere una visione di quali regioni stavano portando la maggior parte dei profitti, tutto ciò che devi fare è scegliere il colore, le dimensioni e l'etichetta e trascinare -inseriscili nel foglio di lavoro. Puoi correlare il colore alla dimensione per vedere il centro di profitto più grande in una dimensione maggiore. Tableau ti richiede semplicemente di assegnare valori di latitudine e longitudine e sfornerà le visualizzazioni in tempo reale.

Vendite e profitti complessivi

Come possiamo vedere nello screenshot qui sotto, Tableau genera una mappa simbolica di 'leader di profitto', essenzialmente una visualizzazione di stati specifici e dei loro profitti.

Le vendite e le prestazioni complessive possono essere visualizzate come un grafico a linee che dà un'idea delle prestazioni a livello di regione, in termini sia di vendite che di profitto. Possiamo ricavare informazioni da questa visualizzazione, ad esempio il quarto trimestre del 2013 ha avuto un aumento sia delle vendite che dei profitti rispetto ad altri trimestri. Sebbene il secondo trimestre del 2014 abbia registrato un aumento marginale delle vendite, l'azienda ha registrato un calo dei profitti rispetto allo scorso trimestre.

Prestazioni di stati diversi

Nella visualizzazione seguente, abbiamo creato una matrice a 4 quadranti con l'asse X come vendite e l'asse Y come profitto, il punto medio è la tendenza centrale (mediana in questo caso) sia delle vendite che dell'asse dei profitti.

Questa visualizzazione può aiutarci a dividere gli stati nelle 3 principali aree di interesse strategico aziendale: conservazione, sviluppo e disinvestimento. Gli stati nell'angolo in alto a destra con vendite e profitti elevati sono attualmente in una buona posizione e le aziende vorrebbero mantenerla nel prossimo futuro. Gli stati sopra l'asse delle vendite e vicini all'asse dei profitti possono essere considerati un'opportunità per l'azienda in cui l'aumento delle vendite aiuterebbe ad aumentare i profitti aziendali - Sviluppare la strategia. Gli stati con vendite basse e profitti bassi / negativi o vendite maggiori ma profitti negativi non sono sicuramente le aree in cui l'attività dovrebbe concentrarsi sul disinvestimento. Questo aiuta molto nella formulazione della strategia di investimento aziendale.

Performance di diversi segmenti di clientela

Con una visibilità a livello regionale e statale, possiamo ora esaminare quale segmento di consumatori sta guidando le vendite e i profitti e identificare le aree di interesse nel segmento dei clienti (tra clienti, aziende e uffici domestici).

Ad esempio, possiamo vedere che nella regione centrale, sebbene il segmento dei consumatori contribuisca al 50% delle vendite, i profitti hanno una quota inferiore per questo segmento. Tuttavia, il segmento Corporate ha una quota di profitto molto più elevata con un minore contributo alle vendite. Sicuramente, l'attività dovrebbe concentrarsi sull'aumento del contributo delle vendite aziendali che può influire sulla redditività dell'azienda.

Generazione di entrate per categoria

Il passaggio logico successivo consiste nel ricavare informazioni a livello di categoria di prodotto. Possiamo capire che quale prodotto ha maggiori vendite e profitti in una particolare regione e segmento di consumo. O come si sono comportate le varie categorie di prodotti in termini di vendite e profitti.

In Tableau, puoi aggiungere più filtri ai tuoi dati per ottenere la visione esatta che desideri. Per il nostro superstore, supponiamo di aver bisogno di approfondimenti sulle entrate per categoria, dobbiamo semplicemente aggiungere filtri per regione, categoria e persino una sottocategoria. Quindi assegna ciò che devi visualizzare su righe e colonne. Come puoi vedere nel foglio sottostante, la somma delle vendite è rappresentata come colonne e le categorie sono rappresentate come righe. I dati vengono filtrati per Regione, Stato e Segmento e vengono visualizzati con codice colore arancione per rappresentare profitti bassi e blu per rappresentare profitti maggiori.

Per aiutarti a comprendere i semplici passaggi necessari per scegliere i filtri giusti e creare la tua visualizzazione con il set di dati del super negozio, ecco una rapida guida visiva passo passo:

Guida visiva dettagliata per creare Tableau Dashboard:

A questo punto, abbiamo coperto le basi della visualizzazione dei dati con Tableau. Il resto della magia sono sottoinsiemi di questi concetti. Il passaggio logico successivo è prevedere vendite e profitti in base all'andamento storico delle prestazioni trimestrali. L'azienda può successivamente confrontare le vendite effettive e il numero di profitti con il valore previsto per eseguire l'analisi del divario e misurare l'impatto delle azioni intraprese durante il trimestre.

Ci sono così tante altre informazioni che possono essere sbloccate dai dati che abbiamo. Ti invito a guardare questo video tutorial che spiega la creazione da zero della dashboard di Tableau, quali visualizzazioni utilizzare in quale scenario e come trarre informazioni dalle visualizzazioni della dashboard per guidare le decisioni strategiche aziendali. Utilizza il nostro stesso esempio di superstore, quindi sarà un gioco da ragazzi per te. Vai avanti, goditi il ​​video e dimmi cosa ne pensi.

cos'è il sovraccarico del metodo e l'override del metodo

Dashboard di Tableau e interfaccia degli strumenti | Come creare dashboard Tableau | Formazione Tableau | Edureka

Questo tutorial di Edureka Tableau Dashboard ti guiderà passo dopo passo nella creazione della dashboard di Tableau. Ti aiuta ad apprendere le diverse funzionalità presenti nello strumento tableau con una demo su superstore.

Nel caso ti fossi abbastanza entusiasta di imparare Tableau da esperti del settore utilizzando molti più casi d'uso, dai un'occhiata al nostro corso qui. Presto inizieranno nuovi lotti, quindi potresti affrettarti.