Tutto ciò che devi sapere sulle variabili in Java

Questo articolo ti fornirà una conoscenza dettagliata e completa delle variabili in Java, dei loro tipi e di come inizializzarle.

Le variabili sono le requisiti di base in qualsiasi programma sia esso , o . È l'unità base di archiviazione. Funziona come un contenitore e viene utilizzato per contenere i valori dei dati. I valori detenuti dalla variabile possono essere modificati durante l'esecuzione del programma. Ad ogni variabile viene assegnato un tipo di dati. Variabile, in termini più semplici, è un file nome dato a un posizione di memoria . Quindi ho allineato il docket per le variabili in Java nel seguente ordine:

Variabili in Java

Le variabili in Java possono essere di diversi tipi:





  • Corda: Utilizzato per memorizzare materiale testuale come 'Benvenuto'.
  • int: Utilizzato per memorizzare valori interi come 567.
  • galleggiante: Memorizza i numeri in virgola mobile come 29,99.
  • char: Memorizza singoli caratteri, come 's', 'R'.
  • booleano: Memorizza i valori che riguardano due stati: 'Vero o Falso'

Dichiarazione e inizializzazione delle variabili

Una variabile viene dichiarata specificando i seguenti parametri:

  • Tipo di dati: Il tipo di dati archiviati nella variabile.



  • Nome variabile: Il nome univoco assegnato alla variabile.

  • Valore: Il valore iniziale memorizzato nella variabile.

int age = 50 float weight = 50.60

Nell'abquesto esempio, int è il tipo di dati, età è il nome dato alla variabile e cinquanta è il valore. Allo stesso modo, galleggiante è il tipo di dati, il peso è il nome della variabile e 50.60 è il valore.



Tipi di variabili in Java

Java fornisce all'utente tre tipi di variabili:

variables-in-java

Variabili locali: Questi tipi di variabili sono definiti all'interno di un blocco, un metodo o un costruttore del programma.

cos'è indexof in javascript
  • Queste variabili vengono create quando la funzione viene chiamata e sono distrutto immediatamente dopo la restituzione della chiamata alla funzione.

  • Variabili locali vietare l'uso di modificatori di accesso.

  • È possibile accedere a queste variabili solo all'interno il blocco particolare.

public class EmployeeId {public void EmployeeId () {// local variable ID int id = 0 id = id + 6 System.out.println ('Employee ID:' + id)} public static void main (String args []) { EmployeeId obj = new EmployeeId () obj.EmployeeId ()}}

Produzione:

ID dipendente: 6

Nell'esempio riportato sopra, la variabile id è Locale alla funzione, cioè può essere utilizzato solo all'interno di quella funzione .

Quando si utilizza la variabile locale al di fuori dell'ambito, viene restituito un errore. Diamo un'occhiata al seguente codice per capirlo meglio.

public class EmployeeId {public void EmployeeId () {// local variable id int id = 0 id = id + 6} public static void main (String args []) {// using local variable outside the scope System.out.println ( 'ID dipendente:' + id)}}

Produzione:

/EmployeeId.java:12: errore: impossibile trovare il simbolo System.out.println ('ID dipendente:' + id) ^ simbolo: ID variabile posizione: errore classe EmployeeId 1

Variabile istanza: Sono variabili che possono essere dichiarate in una classe, all'esterno di un blocco, un metodo o un costruttore. Non sono statici.

  • Queste variabili vengono create quando un file viene creato l'oggetto di una classe e distrutto quando il l'oggetto viene distrutto .

  • I modificatori di accesso possono essere utilizzati per le variabili di istanza.

  • Quando non viene specificato alcun modificatore, viene utilizzato il modificatore predefinito.

  • Le variabili di istanza hanno valori predefiniti, 0 per i numeri, falso per Boolean e nullo per riferimenti a oggetti.

import java.io. * class Price {// Variabili di istanza dichiarate in una classe e non all'interno di alcuna funzione int guitarPrice int pianoPrice int flutePrice} public class Main {public static void main (String args []) {// first object Price ob1 = new Price () ob1.guitarPrice = 10000 ob1.pianoPrice = 5000 ob1.flutePrice = 1000 // secondo oggetto Price ob2 = new Price () ob2.guitarPrice = 9000 ob2.pianoPrice = 4000 ob2.flutePrice = 2000 // visualizzazione del prezzo per il primo oggetto System.out.println ('Price for first object:') System.out.println (ob1.guitarPrice) System.out.println (ob1.pianoPrice) System.out.println (ob1.flutePrice) // visualizzazione del prezzo per il secondo oggetto System.out.println ('Price for second object:') System.out.println (ob2.guitarPrice) System.out.println (ob2.pianoPrice) System.out.println (ob2. flutePrice)}}

Produzione:

Prezzo per il primo oggetto: 10000 5000 1000 Prezzo per il secondo oggetto: 9000 4000 2000

Variabili statiche: Sono di natura simile alle variabili di istanza. La differenza principale è che vengono dichiarati utilizzando la parola chiave static ed è consentita solo una singola copia di una variabile statica per classe.

  • Sono anche conosciute come variabili di classe.

  • È consentita una sola copia di una variabile statica per classe, indipendentemente dal numero di oggetti creati.

  • Queste variabili vengono create all'inizio del programma e vengono automaticamente distrutte quando l'esecuzione del programma è completata.

  • I valori predefiniti delle variabili statiche sono gli stessi delle variabili di istanza.

    come usare gli sprite CSS
  • Per accedere alle variabili statiche, non è necessario creare un oggetto di quella classe.

  • È possibile accedere alla variabile da:

class_name.variable_name
c import java.io. * class Manager {// static variable salary public static double salary public static String name = 'Jonathan'} public class Main {public static void main (String args []) {// accessing static variable without object Manager.salary = 90000 System.out.println (Manager.name + '' s stipendio medio: '+ Manager.salary)}}

Produzione:

Stipendio medio di Jonathan: 90000.0

Le variabili discusse sopra sono ampiamente utilizzate per un'esperienza di programmazione efficiente. Ogni variabile ha la sua proprietà univoca e deve essere utilizzata in modo appropriato.

Con questo, arriviamo alla fine di questo articolo Variabili in Java. Spero che gli esempi sopra menzionati siano stati sufficienti per iniziare a utilizzare Java , controlla il da Edureka, una società di formazione online affidabile con una rete di oltre 250.000 studenti soddisfatti sparsi in tutto il mondo. Il corso di formazione e certificazione Java J2EE e SOA di Edureka è progettato per studenti e professionisti che desiderano diventare sviluppatori Java. Il corso è progettato per darti un vantaggio nella programmazione Java e formarti sia sui concetti di base che avanzati su Java insieme a vari framework Java come Hibernate e Spring.

Hai domande per noi? Si prega di menzionarlo nella sezione commenti di questo articolo 'Variabili in Java' e ti risponderemo il prima possibile.